Spettacolo di Teatro Danza sulla Sclerosi Multipla

Articoli con tag “smania di vivere sito

“SMania di vivere” a “DARE VOCE”

Giovedì 2 dicembre saremo ospiti alla conferenza-spettacolo “Dare Voce”, alle 20:45 presso la Sala Multimediale San Luigi, a Forlì.

Annunci

“SMania di vivere” a Domenica in


Intervista su Radio Popolare

Marta Bonafoni intervista Erica Brindisi e Giuse Rossetti all’interno della rubrica “Facciamo gli italiani” su Radio Popolare, è possibile ascoltare la versione integrale a questo link:

http://www.radiopopolareroma.it/node/3384


Sabato 23 ottobre – La prima si avvicina


Recensione su superando.it

Quella SMania di vivere

Non sono un refuso, quelle due iniziali maiuscole della parola smania: stanno a indicare infatti la sclerosi multipla della protagonista di uno spettacolo di assoluto valore, quello in cui Erica Brindisi mette in scena la propria malattia e la “vince”, dimostrando di poter continuare a fare qeul cvhe aveva sempre fatto, ovvero ballare. La prima rappresentazione di “SMania di vivere” – che si avvale delle musiche e dei video di Giuseppe “Giuse” Rossetti – andrà in scena a Roveleto di Cadeo (Piacenza) il 23 ottobre e come le successive servirà in parte a finanziare le attività dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e la ricerca sulla sclerosi multipla

Logo dello spettacolo «SMania di vivere»
I turbamenti, le ansie e i timori di chi vive quotidianamente con una sclerosi multipla e, al contempo, un messaggio di speranza lanciato attraverso un atteggiamento positivo e tenace.
È uno spettacolo particolare, SMania di vivere – con la S e la M maiuscole, a indicare appunto la sclerosi multipla – ma di assoluto valore, anche artistico, che ha per protagonista Erica Brindisi, 31 anni, danzatrice, che insieme al marito, il compositore Giuseppe “Giuse” Rossetti, si è letteralmente inventata questa rappresentazione di teatro danza, per «mettere in scena la malattia, facendone arte, per dimostrare che la sclerosi multipla si può battere», come ha raccontato recentemente la stessa Erica al quotidiano “la Repubblica“, ove è apparso un bel servizio curato da Marco Severo.

Tutto quindi nasce, come spiega Giuse Rossetti – che nello spettacolo cura le musiche e i video – «dall’esperienza vissuta dalla protagonista, affetta da sclerosi multipla che, nonostante tutto, continua la sua lotta contro la malattia,senza rinunciare alla danza, la sua grande passione».
Sono idealmente tre le parti in cui è diviso lo spettacolo. «La prima di esse – continua Rossetti – è dedicata alla scoperta della sclerosi multipla e alla sensazione di vuoto e smarrimento che la caratterizza. La seconda, più riflessiva e introspettiva, è dominata dall’accettazione del proprio stato e dalla convinzione di poter riuscire a convivere con la malattia. La terza e ultima parte parla della “vittoria” sulla patologia, intesa non ovviamente come guarigione, ma come consapevolezza del poter riuscire ad esprimersi in modo incondizionato, nonostante i limiti che la malattia stessa porta o porterà».

Sensibilità, dunque, coraggio, speranza, ma anche solidarietà. Infatti, parte del ricavato di ogni rappresentazione dello spettacolo – e prossimamente ce ne saranno molte, soprattutto in Emilia Romagna – andranno alle Sezioni dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), per finanziarne le attività e sostenere le ricerche sulla malattia.
«La sclerosi multipla può toglierti due gambe, ma non la razionalità», ha dichiarato ancora Erica alla «Repubblica», «e portare in scena la mia storia credo possa essere un bel messaggio di speranza per chi si trova nella mia stessa situazione». (S.B.)


Grazie amici.

E’ molto importante l’interesse che state dimostrando verso la nostra iniziativa. Anche su Facebook i contatti ed i messaggi crescono di giorno in giorno: l’unione fa la forza. Ne approfitto per ringraziare pubblicamente i cari amici Stefano Chiodaroli, Enrico Bertolino, Saturnino, Fabrizio Casalino e Marcello Macchia, perchè non hanno esitato un solo secondo a divulgare nel loro spazio la notizia del nostro spettacolo. D’altronde la sensibilità dei grandi artisti si vede anche da questi piccoli grandi gesti… Nel corso di questa mattina dovrebbero arrivare altre tre date da inserire in cartellone, verrà così aggiornato il calendario il prima possibile.

Restiamo in contatto.

Buona giornata a tutti voi.


Sei su Facebook?

SMania di vivere sì:

Aggiungici ai tuoi amici, così resteremo in contatto e sarai informato su tutte le novità relative allo spettacolo, come ad esempio le nuove date in cartellone.