Spettacolo di Teatro Danza sulla Sclerosi Multipla

MILANO DANZA EXPO invita e premia Erica Brindisi

Ieri, venerdì 11 novembre, si è tenuta presso il Teatro Elfo Puccini di Milano la conferenza stampa per la presentazione della terza edizione di MILANO DANZA EXPO. Fra gli ospiti anche Erica Brindisi e Giuse Rossetti. Venerdì 25 novembre alle ore 18:00, Erica danzerà alcuni estratti di “SMania di vivere” e riceverà un importante premio per l’impegno sociale svolto in ambito artistico. Un grazie di cuore va a tutta l’organizzazione di questo importante Expo e, in particolar modo, al Responsabile Marketing Sandro Bicci che ha voluto fortemente il nostro apporto artistico.

Erica e Giuse

COMUNICATO UFFICIALE DI MILANO DANZA EXPO:

 Fioretta Mari – Erica Brindisi – Giuseppe Carbone

_

BALLARE CON LA SCLEROSI,

LA SFIDA DI ERICA BRINDISI SUL PALCOSCENICO DI 

MILANO DANZA EXPO

Erica Brindisi, 32 anni,

dal 2006 affetta da Sclerosi multipla.

La ballerina protagonista della cerimonia inaugurale con lo spettacolo “SMania di vivere” promosso in collaborazione con l’AISM per raccontare la sua battaglia contro la sclerosi multipla. La Brindisi premiata per impegno sociale insieme a Elisabetta Terabust, Beatrice Carbone e Irene Stracciati in occasione della giornata mondiale della violenza sulle donne.

Erica Brindisi, 32 anni, si muove sul filo della leggerezza danzando con la vita. Erica danza da quando aveva sei anni. Nessun segno, esteriormente, tradisce la presenza di quella compagna che non la molla dal 2006: la sclerosi multipla, unamalattia cronica progressiva che colpisce il sistema nervoso centrale. Nonostante quella presenza invadente Erica ha grinta da vendere e cose da dire. Il suo messaggio di vita arriva forte, dritto al bersaglio fino in fondo alla sensibilità dell’anima. Colpisce e ferisce allo stesso tempo mentre l’ammiri, perché non puoi fare altrimenti, danzare come una farfalla.

Per questo da un anno, insieme a suo marito, il musicista Giuse Rossetti, racconta con grande coraggio la sclerosi multipla portando sul palco dei maggiori teatri italiani lo spettacolo di danza “SMania di vivere” da loro ideato e realizzato. Parte degli incassi sono devoluti all’AISM e alla ricerca sulla sclerosi multipla (per info vai su www.smaniadivivere.com). Un’idea nata per caso, tra lo scetticismo di molti e divenuta invece un successo enorme che sta scuotendo le coscienze. Perché la malattia, questo il concetto di fondo, non va ricacciata in un angolo.

Con “SMania di vivere” la ballerina mette in scena il percorso interiore che l’ha portata a non abbandonare la danza sperando di aiutare anche altre persone che, come lei, si trovano a dover affrontare la malattia.  “Quello che cerco di comunicare con lo spettacolo – racconta Erica – è la forza della passione verso qualcosa, per me è la danza, per altri può essere la musica, viaggiare, scrivere. La malattia potrà toglierci la forza fisica, l’uso delle gambe, delle braccia, ma la passione no. La passione resta sempre forte e viva dentro di noi anche quando devi affrontare situazioni difficili. Non dobbiamo fermarci, dobbiamo combattere e non permettere che la sclerosi possa vincere, vincere su tutto quello che ogni giorno costruiamo con la nostra forza e con la nostra tenacia”.

Sarà lei, con il suo spettacolo, ad aprire venerdì 25 novembre alle ore 18  la cerimonia inaugurale della terza edizione di Milano Danza Expo, l’expo evento della danza in programma negli storici padiglioni del Parco Esposizioni Novegrodal 25 al 27 novembre (Info su www.milanodanzaexpo.it). Nell’occasione, nella ricorrenza della giornata internazionale sulla violenza contro le donne, Erica riceverà un importante riconoscimento per l’impegno sociale svolto in nell’ambito artistico. Insieme a lei danzeranno e saranno premiate altre straordinarie donne: l’etoile internazionale Elisabetta Terabust, la Prima Ballerina del Teatro alla Scala, Beatrice Carbone, e la coreografa ed esperta di formazione di danzatori con disabilità intellettiva e non-vedenti Irene Stracciati. Donne invincibili che sono riuscite con la danza a diventare il simbolo dell’emancipazione femminile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...